Descrizione delle lavorazioni di
grano tenero e segale

 

La prima operazione è l’aratura superficiale, consiste nel capovolgere la terra: così facendo il terreno sottostante viene in superficie e viceversa. La seconda operazione è l’erpicatura che prepara il terreno alla semina. Consiste nel livellare il terreno e sminuzzare le zolle prodotte dall’aratura. Poi c’è la semina che viene fatta in autunno. Dopo la semina vengono effettuate altre

pratiche agronomiche prima della raccolta: la strigliatura e la concimazione.
Successivamente avviene la raccolta con la mietitrebbia. Dopo la raccolta

viene effettuata la semina di un sovescio che arricchisce il terreno e tiene controllate le infestati. Prima di essere macinati, il grano tenero e la segale, vengono puliti. Dopo la pulitura i cereali vengono macinati a pietra e confezionati.